Anna – Una poesia di Carmelo Colelli

Domenica 28 agosto  nel centro storico di Bitonto (Bari) si svolta la Quarta edizione del Festival di Poesia “Le corti dei Miracoli“. Il nostro carissimo amico e collaboratore Carmelo Colelli è stato invitato a recitare alcune sue poesie già apparse nella nostra rivista. Per l’occasione, Carmelo, ci invia una sua poesia inedita dal titolo “Anna”.

 

Anna

 

Anna, occhi azzurri,

è lì seduta su una sedia che guarda intorno,

guarda verso la finestra,

forse anche fuori,

verso gli alberi, verso il cielo,

senza sapere perché.

Anna vorrebbe sapere,

vorrebbe capire,

vorrebbe lottare

ma non può più farlo

né può più dircelo,

emette solo alcune parole,

sconnesse e confuse,

si agita, gesticola, si calma, si arrende,

lei la bella guerriera,

che lottava per tutto e per tutti

ora si arrende,

si accascia sulla sedia.

Un mondo che non conosciamo,

un mondo che non interagisce più col nostro

è quello in cui ogni giorno Anna vaga

alla ricerca di qualcosa senza sapere cosa.

Un male,

l’”Arsenio Lupin” di tutti i mali,

con delicatezza,

senza farsene accorgere

le ha rubato la memoria e la sua identità;

Anna non riconosce né il suo volto,

né gli altri volti,

né i sorrisi che lei amava tanto;

lei amava ridere e giocare con tutti.

Anna non sa più chi è, dove si trova;

è smarrita, confusa.

Nei suoi occhi azzurri

leggevamo la gioia e l’amore;

oggi quei begli occhi ci guardano,

poi vagano,

si fermano,

e noi riusciamo a ricogliere, ancora,

quella luce a noi familiare: “L’amore”.

 

LOCAN-BIT-01

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram
Share Button

CC BY-NC-ND 4.0 Anna – Una poesia di Carmelo Colelli by www.italiauomoambiente.it is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.