IN MEMORIA DI UNA STORICA IMPRESA SPORTIVA: A REMI, DA FIRENZE A LONDRA

Di Gianni Marucelli

Fonte fotografica: © Gianni Marucelli

Esattamente ventinove anni fa, nel Giugno 1987, due canottieri fiorentini, Giorgio Benvenuti e Franco Ciardini, stavano risalendo, a forza di remi, i fiumi francesi, per giungere alle coste atlantiche e da qui, con un solo balzo attraverso La Manica, l’Inghilterra e Londra. Provenivano da Firenze e avevano combattuto con le onde del Tirreno prima di puntare la prua verso il delta del Rodano.

Mentre l’uno remava, l’altro seguiva, con non poche difficoltà, il compagno su un camper, che era la loro base mobile.

Avevano superato, e non di poco, i cinquanta anni: Giorgio aveva cinquantacinque anni, Franco cinquantasette.

Ma erano atleti e, soprattutto, uomini veri.

Fonte fotografica © Gianni Marucelli

La loro impresa, da Firenze a Londra su un canotto, la “Francesca”, lungo sette metri e largo sessanta centimetri, percorrendo il tragitto in circa due mesi e mezzo, non è mai stata ripetuta.

Pochi ormai la ricordano, anche se all’epoca venne celebrata dai media di mezza Europa.

Giorgio Benvenuti ci ha lasciato poche settimane fa, dopo aver lottato, con il coraggio che gli era consueto e con l’ottimismo che era parte della sua natura, contro un male terribile.

Per quarant’anni è stato Socio e attivo dirigente di Pro Natura Firenze.

Vogliamo rendere omaggio alla sua figura, e ovviamente anche a quella del suo compagno, ripubblicando nel formato PDF (scaricabile liberamente) un articolo scritto in occasione del 20° anniversario della traversata, un “pezzo” che ne riassume la cronaca e le difficoltà.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram
Share Button
Firenze Londra
Filename : firenze-londra.pdf (254 KB)
Etichetta :

CC BY-NC-ND 4.0 IN MEMORIA DI UNA STORICA IMPRESA SPORTIVA: A REMI, DA FIRENZE A LONDRA by www.italiauomoambiente.it is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.