• Mar. Set 27th, 2022

Tra fantasy e fantascienza

Recensione al Romanzo di Carlo Menzinger di Preussenthal e Massimo Acciai Baggiani a cura di Gianni Marucelli

“Psicosfera” è il titolo del nuovo romanzo del nostro Socio Carlo Menzinger, scritto a quattro mani con Massimo Acciai Baggiani, una storia affascinante al limite tra i due generi di Fantasy e Fantascienza ESP (l’acronimo sta per “Percezione extrasensoriale”). Presentato recentemente al Salone del Libro di Torino, il libro co- stituisce l’esempio di come due autori già noti possano collaborare proficuamente, superando difficoltà contingenti (lo racconta lo stesso Menzinger), a elaborare un’opera di complessa ideazione, che infine si rivela come un tutto in cui è davvero difficile distinguere i contributi dell’uno e dell’altro. L’inizio è davvero fulminante: quando entra in scena un personaggio che si richiama a Shakespeare, l’Oberon re dei folletti in “Sogno di una notte di mezza estate”, a colloquio con un’inquietante bambina, l’attenzione del lettore non può che accendersi istantaneamente. L’azione continua poi nel giugno del 2036, in contemporanea a Firenze e nello spazio, ovvero tra la Terra e la Luna e sul pianeta Marte, quando scompaiono nel nulla ben quattro astronauti, un cinese e tre russi, che si ritroveranno inopinatamente insieme… in una casetta stile inglese situata in una landa buia e desolata. Dove sono? E perché sono stati portati lì? Il seguito del romanzo ci accompagnerà a sondare l’inimmaginabile, dove la dimensione del sogno e quella della realtà si confondono, dalle profondità del nostro pianeta agli abissi interstellari. Il protagonista si individua subito in un giovane fiorentino, Giampiero Tassetti, dotato di capacità telecinetiche, un ragazzo solitario e insoddisfatto in un mondo che, lo sappiamo, va tranquillamente verso la catastrofe ambientale. C’è qualcuno però deciso a salvare l’umanità e a proiettarla verso nuove mete, un qualcuno che non è umano, e nemmeno fatto di sostanza organica… Non vi svelerò altro. È giusto che ciascuno, pagina dopo pagina, scopra il susseguirsi degli eventi che Carlo e Massimo hanno immaginato, non solo come trama di un romanzo ma anche come metafora dei difetti, a volte sciagurati, e delle immense capacità insite nell’uomo. Scritta in stile scorrevole e tuttavia mai banale, l’opera costituisce di per sé una lettura accattivante e uno spunto di riflessione sui grandi temi che da sempre affascinano l’umanità; un libro da consigliarsi in qualsiasi stagione e in qualsiasi luogo.

* Massimo Acciai Baggiani e Carlo Menzinger di Preussenthal, Psicosfera, Tabula Fati editrice, 2022, Euro 15,00.

Share Button
Please follow and like us:

CC BY-NC-ND 4.0 Psicosfera by www.italiauomoambiente.it is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.