• Gio. Gen 27th, 2022

Poesia pubblicata su IUA n° 1, Anno VIII, Gennaio 2021

 

Hai un volto, un sorriso

sei fatta di pura bellezza

di dolci colline

che guardano dritto negli occhi

e il cielo d’Aprile

apre a spazi infiniti.

C’è una ruga sul viso che parla per te

racconta di fiori mai nati

di sangue versato sui monti

sotto un cielo diverso

al di sopra di un cupo silenzio.

Hai un volto, un respiro

vivi le belle stagioni

è satura l’aria di note lontane

di un walzer antico

quando il cielo era terso

e nei cuori non c’era il dolore.

Hai un volto, una speranza

racchiudi i tuoi figli dispersi

in un canto che arriva al di là dei confini

e vibra di pace e di amore

affinché nulla sia più come ieri

e il pianto rimanga una eco lontana.

Share Button
Please follow and like us:
Follow by Email

CC BY-NC-ND 4.0 Gorizia by www.italiauomoambiente.it is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.