PER UN NUOVO CORPO FORESTALE DELLO STATO

A cura di Gianni Marucelli

I responsabili di questa rivista non si sono mai nascosti: quando i Governi a guida Letta e poi Renzi hanno progettato e poi attuato la soppressione del Corpo Forestale dello Stato, abbiamo agevolmente profetizzato che quest’atto si sarebbe rivelato una sciagura per l’ambiente e per tutta la collettività. Così è stato: nonostante l’azione dei Carabinieri Forestali, settore in cui sono confluiti parte dei dipendenti del disciolto CFS, i reati contro l’ambiente si sono moltiplicati, l’opera di prevenzione e vigilanza nelle foreste e nelle aree naturali è fortemente diminuita, i devastanti incendi dell’estate 2017 in tanti luoghi (il Monte Morrone, le foreste piemontesi, poi il Monte Serra ecc.), senza la regia del Corpo Forestale, sono stati combattuti con meno efficacia.

Stemma del Corpo Forestale dello Stato

Il nostro Paese, dal territorio così fragile e soggetto a tanti eventi calamitosi, non può letteralmente permettersi di non avere un Corpo di Polizia delle Foreste, che svolga non solo attività di prevenzione e repressione, ma anche di cura, con perizia tecnica e scientifica, del patrimonio boschivo.

È per questo motivo che volentieri aderiamo all’appello lanciato dall’alpinista, scultore e scrittore Mauro Corona perché si ripristini al più, anche se sotto altro nome, quel Corpo Forestale che ha meriti secolari nella tutela dell’ambiente.

Di conseguenza, invitiamo tutti i nostri lettori a firmarlo, unendosi alle decine di migliaia d’italiani che lo hanno già fatto.

Chi volesse sostenere Mauro Corona in questa battaglia può andare a sottoscrivere la petizione “Ripristiniamo le Guardie Forestali dello Stato”.  , cliccando su questo link.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram
Share Button

CC BY-NC-ND 4.0 PER UN NUOVO CORPO FORESTALE DELLO STATO by www.italiauomoambiente.it is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.