TOSCANA: LATERINA, I PRESEPI ECOSOSTENIBILI DEI BAMBINI

Di Gianni Marucelli

Come negli anni scorsi, dedichiamo un pensiero natalizio ai nostri lettori, accompagnandoli in visita a una mostra di presepi, tra le tante che, in questo periodo, si organizzano in Italia, paese, come si sa, dove il presepe è stato “inventato”, ottocento anni fa, da San Francesco.

Stavolta, però, abbiamo scelto di pubblicare, in primo luogo, le immagini di “capannucce” realizzate dai bambini delle scuole materne, elementari e medie, con metodi ecosostenibili, utilizzando semplici materiali, naturali o di riciclo.

Un “bravissimo” quindi, di cuore, agli insegnanti che hanno promosso e seguito questa attività, divertente quanto educativa.

Il borgo (già citato un anno fa), dove si è svolta la mostra, è Laterina, piccolo, storico centro del Valdarno aretino.

Locali messi a disposizione dal Comune e dalla parrocchia, ma anche negozi e botteghe, hanno ospitato i presepi; i visitatori potevano anche votare l’opera da loro preferita.

L’inventiva messa in campo da docenti e allievi è stata davvero lodevole: si va dall’utilizzo dei popcorn a quello delle zollette di zucchero, dai tappi di plastica alla tela di sacco e alla carta trasparente colorata e illuminata da retro per simulare un eccellente mosaico.

Dobbiamo però citare anche degli esempi di grande bellezza, realizzati da adulti, sempre usando materiali naturali o di riciclo: un presepe fatto di foglie e pigne raccolti lungo il sentiero del Cammino di San Francesco, tra Toscana e Umbria; un altro giustapponendo e saldando vecchi utensili agricoli; infine l’ultimo, dentro una zucca svuotata.

Buon Natale e buon presepio a tutti voi!

Galleria fotografica a cura di Gianni Marucelli

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram
Share Button

CC BY-NC-ND 4.0 TOSCANA: LATERINA, I PRESEPI ECOSOSTENIBILI DEI BAMBINI by www.italiauomoambiente.it is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.