Senza confine

Una poesia di Iole Troccoli

© Iole Troccoli 6 aprile 2018

 

Senza confine

 

È lì che si difende

– sul confine –

un rasoterra d’onda

a dire: io non ci credo

che questa sia la terra

e quello il mare.

 

È tutto un fuggi fuggi

di parole e schizzi

 

di là, di qua

 

eppure mescoliamo

insieme i chicchi

arsi e i pesci

radici che si sforzano

di accettare la lampada del cielo

occhi di lucciole marine

Dipinto da Alberto Pestelli – Il mare d’inverno – olio su pannello telato 18×24 aprile 2016

un gesto di tovaglie al vento

e la battigia

creatura imperscrutabile notturna.

 

Dov’è il confine

mi ripete l’acqua contorta

dalle alghe

dov’è il confine

ribadisce la terra

rivoltata in falde larghe.

 

E l’onda piccola si muove

confusa tra una spiga

le pietre bianche consolate

dal sole pallido di marzo

 

e una distesa vana, bellissima

così a guardarla

senza la linea che separa

 

senza confine.

Onde o nuvole.. dov’è il confine tra cielo e mare – Dipinto di Alberto Pestelli, olio su tela

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram
Share Button

CC BY-NC-ND 4.0 Senza confine by www.italiauomoambiente.it is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *