Liguria – Francesco Carrega e Cervo (IM)

Di Luigi Diego Eléna

Francesco Carrega chi era costui? Un pittore in epoca barocca di Porto Maurizio noto nella nostra Liguria. Visse dal 1706 al 1781. Gli affreschi della volta absidale della chiesa dei Corallini a Cervo IM sono stati realizzati da lui, come il disegno del campanile. Egli ha affrescato tutte le stanze di palazzo Viale ed inoltre palazzo Pulin e palazzo De Simoni. Di fatto ha ornato Cervo in tutto il suo splendore barocco. Quel periodo che nacque come vocabolo dallo spagnolo barrueco, di “irregolare, contorto, grottesco e bizzarro”. Cervo lo incarna in ogni suo ricciolo e spirale dei suoi scalini, dei suoi balconi, che donano vertigini d’apnea, smarrimenti, esclamazioni. Francesco Carrega ha colto tutto ciò e lo ha immortalato in decorazione ed illusione. Quell’apparenza illusoria di qualcosa che nella realtà può anche essere diverso. In pratica è proprio nell’età barocca che si apre una separazione tra l’essere e l’apparire dove il secondo termine prende una sua indipendenza dal primo al punto che non sempre, o quasi mai, ciò che si vede è ciò che è. Ecco Cervo lo interpreta, ha fatto da modello al Carrega e credo che sia giunto il momento di riconoscerlo dedicandogli un evento, un riconoscimento per quanto ci ha dato, lasciato oltre il tempo.

Vedi Galleria fotografica

Licenza Creative CommonsLiguria – Francesco Carrega e Cervo (IM) di Luigi Diego Eléna è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at www.italiauomoambiente.it.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram
Share Button

CC BY-NC-ND 4.0 Liguria – Francesco Carrega e Cervo (IM) by www.italiauomoambiente.it is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.