Da San Giovanni d’Asso a Buonconvento (Siena) lungo un tratto de l’Eroica…

Di Alberto Pestelli

_DSC9021

Se avessimo avuto un paio di biciclette…

Se…

Ecco, devo dire, con tutta sincerità, che iniziare un discorso con un “se” mi suona e risuona strano per il mio modo di scrivere.

Tornando indietro nel tempo, non ho ricordanze d’aver mai iniziato una frase con questa piccola parola che nasconde nel suo intimo, dubbi, rimpianti, spesso ragionamenti tipo “col senno di poi…”, oppure curiosità, come in un racconto ucronico, di sapere come si sarebbe sviluppato un evento “se” un personaggio, un fenomeno atmosferico o svoltare in una direzione invece di un’altra, avesse sconvolto il vero andamento storico.

Così ho immaginato una breve avventura, durante un fine settimana in Val d’Orcia, percorrendo un tratto della celebre Eroica. Per questo motivo ho ritenuto giusto iniziare con un…

 _DSC9007

…se avessimo avuto un paio di biciclette robuste, tubolari di scorta a tracolla, borracce d’acqua a volontà (niente integratori moderni…), degli occhiali per proteggere gli occhi dalla polvere e forza… tanta forza nelle gambe, sarebbe stato fantastico percorrere quel tratto di strada provinciale completamente sterrata che da San Giovanni d’Asso va a Buonconvento passando dalla Pieve a Salti.

Intendiamoci… quella che in realtà abbiamo percorso in automobile – riducendola in un ammasso meccanico polveroso – è solo una piccola parte della famosa “Eroica” che tanti ciclisti amatoriali amano percorrere almeno una volta nella loro vita… un po’ come il mitico Sella Ronda dell’Alto Adige, ma tra le dolci colline della Toscana invece degli alti passi delle cattedrali dolomitiche… Pordoi, Sella, Gardena, Campolongo…

_DSC9010

Ma veniamo al dunque… che cos’è questa tanto decantata Eroica? Molti la idealizzano in una strada ben precisa. Tuttavia è semplicemente una manifestazione cicloturistica che si svolge in provincia di Siena sin dal 1997. Che cos’ha di particolare? Rievoca il ciclismo di un tempo percorrendo strade per il 90% bianche e, soprattutto, inforcando biciclette d’epoca. Ci sono partecipanti che hanno bici dei primi del ‘900.

_DSC9014

Si tiene ogni prima domenica di ottobre. Quindi siete ancora in tempo per organizzare una gita da quelle parti solo per il gusto di vedere – meglio sarebbe partecipare… per i più volenterosi – una marea di cicloamatori arrancare su quelle meravigliose strade. L’evento è alla portata di tutti anche se il diploma di Eroici viene assegnato ai partecipanti che possiedono biciclette “d’altri tempi”.

Ci sono comunque delle regole ben precise da rispettare. Le biciclette da corsa devono essere quelle in uso fino agli anni ’80; il telaio deve essere in acciaio. Il cambio sistemato sul tubo obliquo della bici, i fili dei freni devono uscire dalle leve ed essere esterne al manubrio. I pedali devono avere la classica gabbietta e non i moderni attacchi.

_DSC9015

Le strade dell’Eroica sono quattro ed hanno lunghezze diverse: da 40 chilometri circa per la manifestazione cicloturistica, ai 205 del “lungo”. Ci sono 112 chilometri di strade bianche. Si parte da Gaiole in Chianti e si arriva a Montalcino. I percorsi passano nella zona del Chianti e in direzione di Siena e la Val d’Orcia. Essendo un terreno collinare sono presenti numerosi saliscendi ma si possono trovare anche delle salite ripide difficilissime da affrontare con le biciclette da corsa d’epoca antica.

 _DSC9025

Ecco che cos’è l’Eroica. A noi, che non siamo dei cicloamatori veri e propri resta il sogno di percorrere sue due ruote queste strade bianche immersi in una natura che fa della dolcezza il suo punto di forza. Avventurarsi con la propria automobile, anche se non è la stessa cosa, è pur sempre entusiasmante perché si entra a far parte del tessuto vero della Toscana, quello più intimo e rustico. Ogni passo percorso ti conduce a scoprire particolari che non avresti mai immaginato e il profumo che ti pare di avvertire è quello della serenità.

_DSC9020

Articolo e fotografie: © copyright Alberto Pestelli 2014

Licenza Creative Commons
Da San Giovanni d’Asso a Buonconvento (Siena) lungo un tratto de l’Eroica… di Alberto Pestelli © copyright Alberto Pestelli 2014 è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at www.italiauomoambiente.it.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso www.spezialefiesolano.it.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Instagram
Share Button

CC BY-NC-ND 4.0 Da San Giovanni d’Asso a Buonconvento (Siena) lungo un tratto de l’Eroica… by www.italiauomoambiente.it is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.