Gli aforismi dello Scheggia, scalpellino fiesolano…

8_scalpellini_maianoSilvio Berlusconi è un uomo di cultura… se gli domandate chi è Milan Kundera, senza alcuna ombra di dubbio vi risponderà: è una squadra di calcio dell’EST…

 

© copyright Alberto Pestelli 2004

 

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Share Button

Gli aforismi di Don Juan, Hidalgo fiorentino

220px-HidalgoSe leggete attentamente un quotidiano, troverete una quantità ingente di errori ortografici, solecismi, veri e propri orrori nell’uso dei modi verbali. Non v’impressionate. Il linguista sa che l’Italiano è in continua evoluzione e, poiché solo i giornali hanno molti lettori e qualche influsso su di essi (prescindiamo per carità dagli altri media), state facendo un’ardita immersione nel prossimo futuro.

© copyright Gianni Marucelli 2014

 

 

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Share Button

La città dei Levrieri…

Levrieri salvati dal mondo delle corse dei cani in Inghilterra e dalla sicura morte al termine della loro “carriera” a causa della tradizione gastronomica in alcuni paesi orientali

1922346_852105228136893_8603942255985629885_n

Share Button

Bologna in Lettere 2014

BOLOGNA IN LETTERE 2014

17.00/19.00
Bravo Caffè – Via Mascarella 1

“La poesia ironica, i poeti di spirito”

Evento curato da Versante Ripido
Condotto da
Paolo Polvani, Emanuela Rambaldi, Claudia Zironi

con

Marco Saya, Alberto Cini, Ivano Mugnaini,
Luca Cerretti, Irene Paganucci, Chiara Baldini
Daniele Locchi, Gabriella Montanari,
Manuela Dago, Francesca Genti
e con Giulia Niccolai (letta da Claudia Zironi)

Accompagnamenti musicali di Marco Saya

1907348_10201930970744817_1978568295568253665_n

Share Button

Gli aforismi di Don Juan, Hidalgo fiorentino

getImage.phpSi cita sempre il “pessimismo leopardiano”, quando si vuol indicare un modo di vedere le cose assolutamente disastroso… il povero Giacomo, che pure aveva i suoi grossi problemi, dalla salute precaria ai genitori insopportabili, dalla gobba al fiato che non odorava certo di rose agli amori inevitabilmente infelici, era invece un fior d’Illuminista, che si affidava alla Ragione per ribadire una verità incontestabile, che, molto più prosaicamente, il padre d’un mio amico riassunse così sul letto di morte: “Figlio mio, la vita non è altro che una grossa fregatura…”

© copyright Gianni Marucelli 2014

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Share Button

Ruralia nel Parco di Villa Demidoff

IL PARCO DI VILLA DEMIDOFF A PRATOLINO APRE LE PORTE AD UNA NUOVA EDIZIONE DI “RURALIA”!!

Ruralia

La festa del mondo rurale che trova la sua collocazione ideale nel grande parco voluto da Francesco I, celeberrimo nei secoli passati come “parco delle meraviglie”.

Il mondo degli agricoltori, degli allevatori, degli apicoltori, dei cacciatori si incontra sotto gli antichi alberi del parco, i bambini si meravigliano perché possono accarezzare agenllini, mucche e asinelli, che spesso conoscono solo dalla TV.

Per due giorni, il 24 e 25 maggio Ruralia anima e riempie il grande parco verde alle porte di Firenze.

L’ingresso è completamente libero; sabato orario 10-22; domenica orario 10-20

24 e 25 maggio, Parco Mediceo di Pratolino (Villa Demidoff)

autobus nr. 25 da Firenze

Share Button

Il Palio di Faenza 2014

dal 28 maggio al 22 giugno Manifestazioni del Niballo 2014

Manifestazioni del Niballo
Palio di Faenza 2014 

manifesto_bigorda2014

 

18° TORNEO BIGORDA D’ORO ( Sabato 7 GIUGNO )

58° PALIO DEL NIBALLO  ( Domenica 22 GIUGNO )

Per scaricare il programma delle Manifestazioni: http://www.paliodifaenza.it/notizie.php?id=92

Share Button

Inoltriamo un evento proposto dall’amico Lorenzo Sandiford…

Firenze, venerdì 23 maggio alle 17,30 al Teatro L’Affratellamento (Via G. Orsini, 73) presentazione del libro di poesie

DISEGNI INDOCILI di Francesco Gurrieri.

10254016_10152343313557626_3472121070062207345_n


Introducono Luigi Mannelli (Presidente Società Ricreativa L’Affratellamento di Ricorboli) e Silvia Tozzi (Direttore editoriale di Florence Art Edizioni). Intervento critico di Silvia Cardini (Univ. di Firenze). Letture a cura di Angela Giuntini e Andrea Giuntini. Coordinamento di Maria Giuseppina Caramella (Presidente Fondazione Il Fiore). L’incontro sarà accompagnato dalla Proiezione di “Letteratura di pietra”, una suggestiva e asciutta carrellata di immagini-testimonianza del lavoro di architetto e artista svolto in anni più o meno recenti da Francesco Gurrieri.

Promosso dalla Fondazione Il Fiore, dal Teatro l’Affratellamento e da Florence Art Edizioni si terrà il prossimo venerdì 23 maggio alle ore 17,30 nell’accogliente salone del Teatro l’Affratellamento di Firenze un incontro dedicato alla poesia di Francesco Gurrieri con la presentazione del suo ultimo libro Disegni indocili.
La raccolta di poesie, edita dalla casa editrice fiorentina, riunisce testi afferenti ad un arco di tempo non breve e a circostanze diverse. Suddivise in sezioni, le poesie affrontano in gran parte temi di stringente attualità e, come in altri scritti precedenti, riflettono l’amore e l’attenzione mai scontata e critica per la sua città, Firenze.
“La vocazione dell’uomo e poeta, – scrive Simone Rebora – procede di pari passo con il suo impegno di architetto e restauratore, come dimostra l’immediata suggestività di quei versi che si aprono a descrivere il paesaggio urbano, colto dall’alto dei ponteggi o dal giardino di casa, nella personale nostalgia di momenti ormai perduti, o nella memoria storica e collettiva depositata in quelle vedute, in quegli edifici. Gurrieri descrive, spesso si limita ad elencare nomi disponendoli all’orizzonte, quasi cercando d’individuare con essi le coordinate del proprio essere-nel-mondo, esercizio di orientamento che è anche metafisica lotta contro il frantumarsi degli eventi.
E per l’appunto “indocili” sono i suoi disegni, su cui spesso torna il tormento – e l’orgoglio – di una sfida già persa, ma comunque irrinunciabile. Contare l’infinito, spiegare l’indimostrabile, contenere l’inevitabile: esigenze che si traducono nella presa di coscienza di una condizione difficile da accettare, eppure necessaria nello «stage della vita». Un trovarsi sempre “al di qua” della soluzione, prima di quella rivelazione in cui sarà anche il nostro dissolvimento. E chi non lo comprende, chi pretende di non percepirlo, è anche colui che condanna la civiltà alla sempre più irrimediabile brutalizzazione, colui che nell’affermare i disvalori dell’oggi, recide radici di profondità millenaria.”

Francesco Gurrieri architetto italiano e docente universitario, restaura monumenti e cura città storiche. Ha scritto libri d’arte antica e moderna. La narrativa e la poesia sono sue fedeli compagne di viaggio. Dirige con Maria Fancelli ed Ernestina Pellegrini il periodico di letteratura Il Portolano.
Maggiori approfondimenti sulla sua biografia alla pagina http://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Gurrieri

I SS.Giornalisti che desiderino ricevere copia del volume sono invitati a contattare i telefoni in calce o scrivere a: press@florenceartedizioni.com

Share Button