Storia del tango – Incontro con Donatella Alamprese

PRO NATURA FIRENZE

in collaborazione con L’Italia, l’Uomo, l’Ambiente

per il ciclo di conferenze

Itinerari tra storia, natura e culture

Giovedì 19 novembre ore 17.45
P.zza Savonarola, 6 – Firenze

Storia del tango
Incontro con la cantante Donatella Alamprese e il chitarrista Marco Giacomini

donaDi solito, quando ci si riferisce al tango, l’immagine che viene in mente è quella di una coppia allacciata nel ballo elegante e passionale, mettendo da parte il concetto che, oggi, il tango è principalmente un genere musicale, sviluppatosi in più di un secolo e frequentato da compositori e scrittori di testi, notevolissimi, da Borges a Carlos Gardel, da Guastavino a Astor Piazzolla, da Eladia Blazquez a Saul Cosentino, e tanti altri.
Molti di questi, sono italiani emigrati o figli di italiani.
Donatella Alamprese è, attualmente, la maggiore rappresentante italiana del tango cantato e, insieme al chitarrista Marco Giacomini, è stata apprezzata nei teatri di molti Paesi, dall’Argentina al Cile, dalla Spagna al Giappone. E’ anche una profonda conoscitrice della storia di questo genere musicale e ne parlerà con noi, accompagnando l’esposizione con l’esecuzione di alcuni brani.
E’ veramente un’occasione straordinaria e un evento imperdibile!
Vi aspettiamo giovedì 19 presso la Sala conferenze Allianz Bank. L’ingresso, per ragioni logistiche, sarà consentito dalla ore 17.40 alle 18.

Share Button

Alberi e cambiamenti climatici

Vogliamo segnalarvi un evento che si terrà a Fiesole (FI) sabato 21 novembre

Sala del basolato, Piazza Mino N° 1, ore 16,30

12247992_10208258196439360_5468259760957858743_o

Share Button

Incontro con lo scrittore-viaggiatore Paolo Ciampi

Di Gianni Marucelli

IMG_0526Lo scorso 5 novembre, la nostra rivista, in collaborazione con Pro Natura Firenze, ha presentato l’ultimo libro dello scrittore-viaggiatore fiorentino Paolo Ciampi, “L’Olanda è un fiore – in bicicletta con Van Gogh”.

La presentazione è stata affidata al nostro direttore, Gianni Marucelli, che ha messo in luce come l’ultima fatica di Ciampi non sia una semplice “relazione di viaggio”, viaggio comunque particolare perché intrapreso in bicicletta e battello, ma la narrazione di un Paese civilissimo visto attraverso i capolavori del Secolo d’oro (1500-1600) della pittura fiamminga e del suo strano ma affascinante rapporto con la Natura.

Lo stile dell’autore, chiaro e diretto, quasi colloquiale, coinvolge il lettore che si sente partecipe di questa piacevole “avventura sui pedali” in una terra che forse non conosce salite, ma in cui il vento, che odora d’erba e di salmastro, spesso costituisce, quando è contrario, un ostacolo notevole per il cicloturista.

Paolo Ciampi è intervenuto descrivendo, in breve, anche gli altri suoi viaggi compiuti con lo stesso mezzo e narrati nelle sue opere, e preannunciando il tema del suo prossimo libro.

Paolo Ciampi, “L’Olanda è un fiore – in bicicletta con Van Gogh”, Ediciclo, 2015.

prod_1369_Olanda

Licenza Creative Commons
Incontro con lo scrittore-viaggiatore Paolo Ciampi di Gianni Marucelli è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at www.italiauomoambiente.it.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://www.facebook.com/LItalia-lUomo-lAmbiente-1381218075468472/.

Share Button

Il mago dei gatti e il cane mascherato

Presentazione del libro di Paola Capitani
Il mago dei gatti e il cane mascherato

Firenze
Libreria Todo Modo

Ore 10.30

www.mondadoristore.it
Sabato 7 novembre 2013

Laboratorio sulla fiaba con

I Pupi di Stac

e il libro di

Paola Capitani
IL MAGO DEI GATTI
E IL CANE MASCHERATO
Edizioni Sarnus
Illustrazioni di Chiara Capitani e Aurelio Costanzo

Sabato 7 novembre 2015, ore 10.30
Libreria Todo Modo
Via de’ Fossi 15r, Firenze

“C’era un volta un piccolo villaggio in una valle attraversata da un ruscello con pesci colorati, circondato dal bosco abitato da simpatici animali…” Inizia così una favola insolita e sorprendente, racchiusa nelle pagine di un libro dove le bellissime illustrazioni e le didascalie permetteranno ai bambini di imparare l’inglese divertendosi.

Share Button

Dino Campana e Angelo de Lima, fratelli in follia/poesia

logo1

PRO NATURA FIRENZE

associazione di promozione sociale

in collaborazione con

“L’Italia, l’uomo, l’ambiente”

rivista on line di informazione ambientale

Presenta

ITINERARI TRA STORIA, NATURA E CULTURE

Ciclo di incontri – Autunno 2015

Mercoledì 28 ottobre 2015

Dino Campana e Angelo de Lima, fratelli in follia/poesia

Uno strano destino accomuna il poeta di Marradi e quello portoghese, che, entrambi afflitti da gravi malattie psichiche, danno alle stampe, a pochissimi mesi di distanza, esattamente un secolo fa, le proprie opere maggiori. Barbara Gori, lusitanista dell’Università di Padova e autrice della prima traduzione italiana delle poesie di de Lima, qui presentata, ne parla con Gianni Marucelli.

 

L’evento si svolgerà di pomeriggio alle ore 18,00 precise presso la Sala conferenze di Allianz Bank, Piazza Savonarola 6, Firenze.

L’ingresso è gratuito. Tutti i cittadini sono invitati a partecipare. Essendo però i posti limitati, per ragioni logistiche l’accesso sarà consentito dalle ore 17,45 alle 18,00.

 

 

 

 

 

Share Button

Le iniziative congiunte de “L’Italia, l’Uomo, l’Ambiente” e di Pro Natura Firenze

Di Gianni Marucelli

thumb_P1000335_1024

Gianni Marucelli, direttore della rivista l’Italia, l’Uomo, l’Ambiente e presidente di Pro Natura Firenze, mostra la bandiera della storica associazione ambientalista fiorentina. Foto di Alberto Pestelli

Si sta svolgendo a Firenze il Ciclo di incontri “Itinerari fra Storia, Natura e Culture”, organizzato congiuntamente da Pro Natura Firenze e dalla nostra Rivista. Le prime conferenze hanno avuto per tema, rispettivamente, i danni all’ambiente e alla salute prodotti dalla coltivazione e dal consumo dell’olio di palma – relatrice la biologa nutrizionista Stefania Fineschi -, l’Enciclica “ecologica” di Papa Francesco “Laudato sì”, sulla quale ha portato un’approfondita riflessione il prof. Lauro Seriacopi, e “I poeti italiani di fronte alla Grande Guerra”, argomento che è stato trattato dal nostro direttore Gianni Marucelli, coadiuvato, nella lettura dei testi poetici, da Giovanni Pacini e Gabriella Bigi.

IMG_0520

Foto di Gabriele Patriarchi

In particolare, Marucelli si è soffermato sulla responsabilità di gran parte degli intellettuali italiani, che sostennero allora l’intervento dell’Italia a fianco di Francia, Inghilterra e Russia nel conflitto scoppiato nel 1914: da d’Annunzio a Marinetti, dal gruppo redazionale della rivista fiorentina “La Voce” (Giovanni Papini, in primo luogo) agli irredentisti friulani e trentini (Scipio Slataper, i fratelli Stuparich, naturalmente Cesare Battisti). Molti di loro pagarono questa scelta con la vita.

Egualmente eclatante il cambiamento di opinione che, inevitabilmente, la diretta partecipazione all’immane massacro e agli orrori della guerra di trincea provocò in moltissimi poeti, che pure si erano offerti volontari per il fronte: a cominciare da Giuseppe Ungaretti e da Clemente Rebora, per fare l’esempio di due scrittori che l’esperienza bellica segnò profondamente.

thumb_P1000336_1024

Foto di Alberto Pestelli

Il Ciclo di incontri proseguirà nelle prossime settimane, presso la sede di Allianz Bank, in piazza Savonarola 6, che gentilmente ha concesso l’uso della sua sala-conferenze.

In programma:

  • Mercoledì 28/10: “Angelo de Lima e Dino Campana, fratelli in follia/poesia”, presentazione della prima traduzione in lingua italiano delle opere del poeta portoghese Angelo de Lima, morto in manicomio nel 1921, la cui vita (contemporanea a quella di Dino Campana) e il cui sperimentalismo poetico offrono molti motivi di riflessione sulle analogie con lo scrittore di Marradi.
  • Giovedì 5/11: presentazione del libro di Paolo Ciampi “L’Olanda è un fiore”, primo di due incontri dedicati alla “scrittura di viaggio”.
  • Giovedì 12/11: presentazione del libro “L’ultimo pirata della Patagonia”, di Tito Barbini, anch’egli scrittore-viaggiatore.
  • Giovedì 19/11: conclude il ciclo, l’incontro con Donatella Alamprese, la più illustre cantante italiana del genere “tango”, che, insieme al chitarrista Marco Giacomini, presenterà una sua personale visione della storia del Tango, con esemplificazioni musicali “dal vivo”.

 

Per tutti gli interessati: agli incontri, che si terranno nei giorni indicati presso la sede di Allianz Bank, Piazza Savonarola 6, Firenze, si può accedere liberamente (ore 17,45).

thumb_P1000337_1024

Foto di Alberto Pestelli

Licenza Creative Commons
Le iniziative congiunte de “L’Italia, l’Uomo, l’Ambiente” e di Pro Natura Firenze di Gianni Marucelli © 2015 è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at www.italiauomoambiente.it.

Share Button

I poeti italiani di fronte alla Prima guerra mondiale

logo1

Pro Natura Firenze

in collaborazione con L’Italia, l’Uomo, l’Ambiente

presenta

Mercoledì 21 ottobre

I poeti italiani di fronte alla Prima guerra mondiale

A un secolo esatto dall’entrata in guerra dell’Italia, Gianni Marucelli, presidente Pro Natura Firenze ed esperto di poesia italiana del ‘900, riflette sulla responsabilità dei poeti italiani di allora di fronte all’inizio di quel folle massacro e sulla nèmesi che li attese nella guerra di trincea. I brani poetici verranno letti da Giovanni Pacini e Gabriella Bigi.

L’evento si svolgerà di pomeriggio alle ore 18,00 precise presso la Sala conferenze di Allianz Bank

Piazza Savonarola 6, Firenze.

L’ingresso è gratuito. Tutti i cittadini sono invitati a partecipare. Essendo però i posti limitati, per ragioni logistiche l’accesso sarà consentito dalle ore 17,45 alle 18,00.

Share Button

Donatella Alamprese: Primo concerto italiano, “In tacchi e rossetto”, dopo la tournee in Giappone

Di Gianni Marucelli

12049305_10156070580115494_6057410935192311242_nDonatella Alamprese, dopo la tournee di settembre in Giappone dove si è esibita in nove concerti a Tokyo, Osaka e Kyoto, accompagnata dal chitarrista Marco Giacomini, torna a cantare in un ambiente “familiare” come il Teatro del Cestello di Firenze, con uno spettacolo dedicato all’amato Tango, tuttavia declinato al femminile. Molte le donne, infatti, che hanno non solo cantato, ma anche scritto e musicato brani tangueri: non tutti sanno, ad esempio, che il Tango sbarcò in Europa nel 1907 grazie alla voce della cantante Flora Rodriguez.

La splendida voce di Donatella si dispiegherà stavolta per raccontare la storia di questo genere musicale attraverso l’arte delle donne di Buenos Aires, da Rosita Quiroga alla grande Eladia Blazquez, a Maria Elena Walsh e a Marta Pizzo, con la quale Donatella ha un rapporto stretto di amicizia e collaborazione.

Al Teatro del Cestello, il duo Alamprese-Giacomini si avvarrà della preziosa collaborazione del narratore argentino Ruben Costanzo, un grande esperto della storia del Tango.

“De tacos y carmin” (con tacchi e rossetto), questo il titolo dell’evento, avrà luogo Venerdì 16 ottobre alle ore 21,15 presso il Teatro del Cestello, Piazza Cestello 4, Firenze.

Per prenotare, telefonare allo 055 294609.

 

Share Button

Dolce è la sera… senza l’olio di palma

logo1L’Associazione Pro Natura Firenze, nell’ambito del ciclo di incontri “Itinerari tra Storia, Natura e Culture”, organizza per Giovedì 1 Ottobre alle ore 17,45 precise la conferenza

Dolce è la sera… senza l’olio di palma

 crostata-alla-marmellata-di-pesche-649

L’olio di palma è contenuto nel 90% dei prodotti da forno, dolci e salati, preparati industrialmente. Alcuni studi italiani e francesi ne hanno evidenziato la pericolosità, altri invece ne hanno parlato come di un alimento sano ed innocuo per la salute. Alcuni si scagliano contro i metodi di coltivazione di questo albero da frutto, causa della deforestazione nei territori più adatti alla coltura. Altri dicono che il progresso spesso ha dovuto abbattere foreste, spianare montagne e costruire strade. Dove sta la verità? Quali sono i dati certi ed inoppugnabili che possiamo utilizzare per farci un quadro semplice e chiaro della situazione? La biologa Stefania Fineschi ci aiuterà a fare luce sulla untuosa questione “Olio di Palma”. Un assaggio di dolcetti freschi, preparati al modo d’un tempo, concluderà la serata.

Saletta conferenze di Allianz Bank, Piazza Savonarola 6, Firenze. Ingresso libero.

Share Button

Vuoti a perdere, il riciclo diventa arte

Il caro amico Guido De Marchi ci invia la locandina, le fotografie e tre sue poesie, lette durante l’evento, di una importante mostra artistica che lo vede protagonista.

manif def vuoti a perdere GALATA est jp10 copia

Discarica

 

Vagavo in me stesso

nella landa sconfinata

del mio passato.

Qui e là ogni tanto

affiorava qualcosa

un lembo di giornale

una fotografia

un oggetto

e frammenti di cose

che furono.

Ogni tanto prendeva

sopravvento

la curiosità:

gli informi brandelli

ridisegnavano altre

realtà, altre identità.

Creavo, forse,

o ri-creavo

qualcosa in cui

tornare a rivivere

decantate emozioni

o nuove utopie.

Erravo nella discarica

della mia memoria

in cerca di reperti

per dare un senso

alla mia smarrita

identità.

 

City

Scende la sera

a tracciare ombre

sui cristalli

delle vetrate

e spazi

nascenti confini

per nuove solitudini

parvenze d’uomo

nell’ombra dei portici

aspettando la notte

si imballano

in scatole di cartone

vuoti a perdere

destinati al macero

qualche insegna lampeggia

a mimare la vita.

 

Alzheimer

stratifica differenziata

la raccolta dei pensieri

(un colore per ogni sacchetto)

e si svuota la mente

nel lento sgombero

operato dal tempo.

Share Button